Tagliasiepi per la bellezza del giardino

Categorie Senza categoria

Avere cura del giardino è possibile, grazie alla presenza in commercio di una elevata quantità di attrezzi e di accessori, adatti non solo al lavoro da svolgere ma anche alla destrezza ed esperienza di chi li usa.

Primo attrezzo immancabile è il tagliasiepi che serve ad esempio a liberare le siepi dalle infestanti o dall’intrico dei rami cresciuti spontaneamente o per liberare le piante dai rami secchi o danneggiati. Tenere alla cura del proprio spazio verde, grande o piccola che sia, significa anche possedere gli attrezzi giusti tra cui appunto primo fra tutti il tagliasiepi.

Sì, perché non basta acquistarlo ma sapere anche capire quello più idoneo alle dimensioni del giardino da curare, come ci viene spiegato in questo articolo https://miglioretagliasiepi.it/

Oltre al tagliasiepi occorrono almeno altri accessori per lavorare in sicurezza, la maschera di protezione del viso, una scala solida per arrivare ai punti  più alti, guanti di sicurezza e un rastrello per la pulizia finale

 

Abbiamo fatto riferimento al rapporto fra tagliasiepi e dimensioni del giardino e infatti la scelta va fatta tenendo conto della grandezza dello spazio verde da curare e quindi dei lavori preventivabili oltre alla frequenza con cui si intende usare l’attrezzo.

I tagliasiepi non sono infatti tutti uguali ma ciascun tipo ha delle caratteristiche differenti in base al loro impiego.

 

Sono 3 i tipi in commercio: quello elettrico con filo, tra i più diffusi per le dimensioni contenute e più rispondente a giardini di modesta entità o interventi meno laboriosi; a motore con dimensioni e potenza maggiori; infine a batteria, parente stretto di quello elettrico ma ad uso prettamente amatoriale, di dimensioni ridotte ed ergonomici oltre che capaci di maneggevolezza per assenza di filo ma per interventi più brevi.

Parlando di ergonomia è fondamentale la presenza di un’impugnatura multipla con presa girevole e rivestimento antiscivolo oltre ad un sistema di bloccaggio automatico delle lame quando le mani si staccano dall’impugnatura. Le funzioni integrate servono ad ampliare il ventaglio di possibilità d’uso come ad esempio la “funzione sega” utile per sfrondare rami fino a 4 cm di diametro.